Governance tools

{ GRI 102-18, 102-16 }

Per Alperia, la base di ogni crescita sostenibile è rappresentata da una gestione responsabile e orientata ai valori basati sulle 21 direttive etiche contenute nel codice etico nonché sui valori definiti nelle “Golden Rules” che promuovono etica, onestà, trasparenza, legalità, correttezza, imparzialità, affidabilità, vicinanza, collaborazione e dinamismo. Per questo motivo, la Governance interna ed esterna del Gruppo risponde a regole e principi di correttezza identificati con appositi strumenti. Golden Rules, codice etico e codice disciplinario sono stati elaborati dalla Direzione Human Resources, in collaborazione con i settori tecnici preposti e dai servizi Internal Audit e HSE.

Il Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.Lgs 231

Il Modello di organizzazione, gestione e controllo, ai sensi del D.Lgs 231/01 (MOG 231) è l'insieme delle regole e delle procedure organizzative volte a prevenire la commissione dei reati previsti dal D.Lgs.231/01. Alperia SpA, la capogruppo, ha approvato il 29 novembre 2018 la versione aggiornata integrale del proprio MOG 231. Nel corso del 2018, anche i modelli 231 della maggior parte delle società controllate da Alperia sono stati aggiornati. I modelli sono stati tradotti in italiano e in tedesco e pubblicati sia sul sito internet del Gruppo (www.alperiagroup.eu) che sulla rete intranet. Fondamentale è accrescere la consapevolezza dei dipendenti di Alperia circa il valore del modello 231. Per questo, è stato predisposto l’avvio di corsi di formazione e-learning dedicati.

Ogni società del Gruppo che ha implementato un MOG 231 ha inoltre istituito un proprio Organismo di Vigilanza (OdV) con il compito di vigilare sul funzionamento, l’efficacia e l’osservanza del modello da parte di tutti i suoi destinatari. L’Organismo di Vigilanza si confronta con tutte le funzioni interne all’azienda. Tutti i destinatari del MOG 231 sono tenuti a comunicare all’OdV, anche in forma anonima, concrete o potenziali commissioni di reati previsti dal D.Lgs. 231/01 e/o violazioni previste nel MOG 231. Nel corso dell’anno 2018 in Alperia SpA non sono emerse violazioni del MOG 231 né eventi significativi ai fini del D.Lgs. 231/01.

Whistleblowing

Nel 2018 è stata implementata una procedura di Whistleblowing. Lo strumento, di derivazione anglosassone, si basa sulla convinzione che i dipendenti possano essere le prime persone a venire a conoscenza di eventuali situazioni di rischio (frodi, reati, illeciti o condotte irregolari commesse da soggetti interni all’azienda) e che possano segnalarle in modo tempestivo, prima che sopraggiungano complicazioni. Tale procedura è diventata obbligatoria per tutte le società che sono dotate di Modello organizzativo 231. Alperia ha quindi approvato l’aggiornamento del suo modello 231 istituendo la procedura del Whistleblowing: attraverso la piattaforma in cloud e-Whistle dipendenti e membri dei vertici che in ragione delle funzioni svolte vengono a conoscenza di condotte illecite e di violazioni del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001 o del Codice Etico possono usare questo canale per effettuare segnalazioni in forma riservata. Ogni segnalazione è legata a un numero identificativo, l’identità del segnalante viene rivelata solo in caso di esplicita richiesta della Procura, qualora dovessero svolgersi delle indagini. Le segnalazioni non possono avvenire in forma anonima perché secondo quanto previsto dalla normativa, in caso di infondatezza, il segnalante dovrà essere sanzionato. Le segnalazioni saranno gestite dall’Organismo di Vigilanza competente, seguendo criteri precisi. Nel 2018 gli Organismi di Vigilanza non hanno ricevuto alcuna segnalazione tramite questo nuovo canale.

Misure anticorruzione

Il Gruppo Alperia sviluppa iniziative finalizzate a prevenire la commissione di reati di frode contro lo Stato e la pubblica amministrazione, reati di induzione indebita a dare o promettere utilità, reati di concussione e di corruzione nei confronti non solo delle pubbliche amministrazioni ma anche di soggetti privati. Il rispetto delle leggi e il contrasto di comportamenti corruttivi sono stabiliti nel Codice Etico di Gruppo e concretizzati nelle prassi e modalità operative definite e diffuse attraverso le procedure aziendali. Il principale strumento di prevenzione alla corruzione consiste nel Modello di organizzazione, gestione e controllo, ai sensi del D.Lgs 231/01 (MOG 231) di Alperia SpA e nei Modelli 231 delle singole società del Gruppo.

governance

Il Codice Etico

Alperia si è dotata di un Codice Etico di Gruppo con cui raccoglie e porta a conoscenza di tutti coloro che operano con le società appartenenti ad Alperia, i valori, i principi e le regole cui sono improntati i comportamenti e le attività del gruppo aziendale stesso. Il Codice Etico è parte integrante del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 231/2001. Le disposizioni del Codice Etico del Gruppo si rivolgono, senza alcuna eccezione, agli amministratori e ai dipendenti delle società del Gruppo nonché a tutti coloro che a vario titolo collaborano con le stesse e sono tenuti a una condotta in linea con i principi generali del presente Codice Etico, fermo restando il rispetto delle specificità religiose, culturali e sociali. Le disposizioni contenute nel Codice Etico integrano la condotta che il personale interno è tenuto a rispettare anche in conformità delle regole di ordinaria diligenza cui sono tenuti i prestatori di lavoro, disciplinati dalla normativa in materia di rapporti di lavoro. Il Codice Etico è vincolante per i comportamenti di tutto il personale del Gruppo Alperia ovvero di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, e a prescindere dalla tipologia di rapporto contrattuale, contribuiscono al raggiungimento degli scopi e degli obiettivi aziendali. Il Gruppo Alperia si impegna a richiedere che i principi di questo Codice siano osservati anche da tutti coloro con i quali esso entra in contatto in relazione al conseguimento dei propri obiettivi. In nessuna circostanza il raggiungimento dell’interesse del Gruppo Alperia può motivare un comportamento contrastante al presente Codice Etico e alle leggi vigenti. L’ente deputato a vigilare sull’applicazione del Codice Etico di Gruppo è l’Organismo di Vigilanza di Alperia Spa, istituito in conformità al Modello di organizzazione, gestione e controllo per la prevenzione dei reati ex D. Lgs. 231/2001 e norme collegate, che si coordina opportunamente con gli Organismi di Vigilanza istituiti presso ciascuna società del Gruppo Alperia e le funzioni aziendali competenti per la corretta attuazione e l’adeguato controllo dei Principi contenuti nel Codice Etico. Il Codice è pubblicato sul portale intranet aziendale e sul sito istituzionale di Alperia (www.alperiagroup.eu).

Golden rules e Codice disciplinare 

Chi lavora in Alperia ne condivide i valori e la visione, per questo, con una serie di workshop che hanno coinvolto tutto il management del Gruppo, sono state stilate le dieci “Golden Rules” che ogni collaboratore è tenuto a rispettare. Si tratta di dieci regole affisse in ogni sede della società che consentono di creare un ambiente di lavoro positivo e paritario, in cui ogni risorsa può dare un contributo secondo le proprie capacità e con senso di responsabilità. Tutto il personale è tenuto a rispettare anche il Codice disciplinare che fissa i doveri dei collaboratori nell'esercizio delle attività lavorative, le norme e le disposizioni aziendali interne. I collaboratori non possono sfruttare la posizione che ricoprono per svolgere (né durante né fuori dall'orario di lavoro) attività in concorrenza o contrarie a quelle dell’azienda – soprattutto se a scopo di lucro -, né possono percepire doni o compensi di qualsivoglia natura. Entrambi i documenti sono consultabili nelle lingue tedesca e italiana sulla pagina intranet del Gruppo.