Emissioni

{ GRI 305-1, 305-2, 305-3, 305-4, 305-5, 305-7 }

La Giunta provinciale di Bolzano ha varato la Strategia per il clima 2050 con cui intende fare dell’Alto Adige un “Klimaland” riconosciuto. Per riuscirci, è fondamentale ridurre il consumo di energia elettrica, diminuire le emissioni di CO2 e coprire il fabbisogno energetico residuo con energia proveniente da fonti pulite, sicure e prevalentemente altoatesine. Come noto, le emissioni di CO2, imputabili in buona parte al settore energetico, contribuiscono in misura sensibile all’aumento del gas serra, responsabile del cambiamento climatico e oggetto del Protocollo di Kyoto e della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (ONU) a livello internazionale. I gas serra o gas clima-alteranti considerati sono anidride carbonica (CO2) e esafluoro di zolfo (SF6). In Europa, le emissioni su base annua ammontano a 9 tonnellate di CO2 pro capite, l’Alto Adige si ferma a 5 tonnellate. Un dato che si intende ridurre ulteriormente arrivando, secondo quanto previsto dal Piano, a 1,5 tonnellate di CO2 all'anno pro capite.

Alperia sostiene il piano climatico 2050

Alperia contribuisce al raggiungimento degli obiettivi prefissi dal Piano climatico provinciale riducendo sia le proprie emissioni sia quelle dei suoi clienti grazie all'acquisto di energia, calore e servizi green. I poli produttivi, le sedi e i punti di vendita sono periodicamente monitorati con un apposito report al fine di verificarne la conformità normativa e di promuovere al loro interno un continuo miglioramento delle prestazioni ambientali, prevenendo forme di inquinamento e riducendo ogni possibile spreco di risorse e di materiali. Le attività del nostro Gruppo generano emissioni in atmosfera sia direttamente, per la produzione, sia indirettamente, attraverso approvvigionamento da terzi di energia elettrica. In questo contesto vengono considerate:

  • Scope 1: tutte le emissioni dirette di gas serra prodotte da fonti di proprietà del Gruppo, vale a dire le emissioni di CO2 generate dai combustibili bruciati negli impianti per la produzione energetica e di quelle originate dalla flotta aziendale/automezzi di proprietà;
  • Scope 2: le emissioni di CO2e derivanti dai consumi indiretti del Gruppo, ovvero le emissioni generate dall'acquisto di energia elettrica da fornitori terzi e consumata sia negli impianti sia nelle sedi;
  • Scope 3: tutte le emissioni che, seppur collegate all’attività caratteristica e di business, non vengono controllate direttamente dal Gruppo. Al momento è considerato solo il parco macchine a noleggio e le emissioni dal pozzo al serbatoio. Queste ultime sono associate all'estrazione, raffinazione e trasporto di fonti di carburante grezzo (quali olio di palma e gas naturale).

Dopo aver implementato un regolare monitoraggio sui gas a effetto serra, individuando possibili misure riduttive, un obiettivo di riduzione delle emissioni a livello di Gruppo. La sintesi dei dati raccolti è stata pubblicata nel Bilancio di sostenibilità 2017 e abbiamo creato un team di progetto interno per valutare le possibilità di favorire la mobilità ecologica dei dipendenti. Stiamo inoltre valutando l’utilizzo del biogas. È importante ricordare che inquinanti come NOx e SOx hanno effetti negativi su clima, ecosistemi, habitat, agricoltura, salute umana e animale, portando al deterioramento della qualità aria e all’acidificazione. Sono emissioni che provengono da processi di combustione (che occupano la quota minore del business di Alperia). Nel 2017, per il Gruppo si è stimata la generazione di: 129.125 t di CO2e dirette e indirette. Nel 2018 si è avuto complessivamente un totale di emissioni di CO2e dirette e indirette di 109.432 T, di cui 8 t SOx e di 44 t NOx. La variazione rispetto all’anno precedente è la conseguenza dell’incidente verificatosi nella centrale di Alperia Biopower in Sardegna che ha comportato un minore consumo di gasolio. 

Emissioni CO2 dirette e indirette

Andamento volume emissioni tonnellate di CO2e nell'ultimo triennio

Da un'analisi approfondita delle attività del Gruppo è emerso che non vi sono attività che comportino l’emissione di altri gas clima-alteranti. Considerata la vasta quota di energia rinnovabile impiegata da Alperia, si ottiene una GHG Intensità complessiva dello 0,02 CO2 te/MWh

0,02
le tonnellate di CO2e emesse per MWh (Greenhouse Gas Intensity) nel 2018

Provvedimenti sulla riduzione delle emissioni: i serbatoi di accumulo 

Riteniamo molto importante ridurre le emissioni tramite l'applicazione di tecnologie ecosostenibili. Per questo, già negli anni scorsi abbiamo messo in esercizio sia a Sesto che a Bolzano dei serbatoi di accumulo. Quello di Bolzano, in particolare, ha una capacità di 5.800 m3. Tale infrastruttura sfrutta l’energia termica proveniente dall’inceneritore di rifiuti solidi urbani di Bolzano, abbattendo, come previsto dal Piano CO2 del Comune, il consumo di fonti fossili e le emissioni di CO2 nella città. Grazie al serbatoio, considerato come anno di riferimento il 2015, si è ottenuto un risparmio di 6.000 Tonnellate di CO2 (erano 2.600 nel 2017), utilizzando energia da materia prima secondaria (i rifiuti) e Alperia ha evitato il consumo di una risorsa fossile che sarebbe stata impiegata per sopperire alla richiesta.
Il serbatoio è stato collaudato nel 2018. Nello stesso anno, si è proceduto a estendere la rete di teleriscaldamento di Merano e Bolzano operando ulteriori allacciamenti così da poter offrire a un numero sempre maggiore di utenti i vantaggi di questo sistema sostenibile. Inoltre, a Merano sarà costruito un impianto a biomassa la cui progettazione è stata curata nel 2018.

Green mobility per i dipendenti

Alperia si impegna per diffondere comportamenti più attenti alla sostenibilità e alla tutela ambientale anche tra i suoi dipendenti. Per questo, abbiamo accelerato il piano di mobilità elettrica dedicato alla nostra flotta aziendale: entro la fine del 2020 avremo 120 veicoli elettrici/ibridi che diventeranno 170 entro il 2021. Un percorso che abbiamo già iniziato nel 2018, dotando il parco macchine aziendale di 51 mezzi elettrici e di 8 mezzi ibridi. Ma non è tutto, perché all’investimento nell’infrastruttura abbiamo affiancato un programma che favorirà, anche culturalmente, lo sviluppo della green mobility casa-ufficio tra i nostri dipendenti. Abbiamo deciso, infatti, di dare la possibilità ai collaboratori che già hanno un veicolo elettrico o ibrido di poterlo parcheggiare gratuitamente nella sede Alperia di Bolzano in via Dodiciville e di poter usufruire – a pagamento – della ricarica. Infine, un team dedicato si occuperà di sondare la sensibilità alla mobilità green sostenibile dei dipendenti di Alperia così da comprendere, attraverso un’apposita indagine, come incentivare spostamenti più ecologici.

Inquinamento acustico

Alperia si impegna non solo per ridurre le emissioni di CO2 derivanti dalla propria attività, ma anche per limitare il rumore ambientale prodotto dai suoi impianti. Informazioni dettagliate su tali temi sono reperibili nelle dichiarazioni EMAS 2017 di Alperia Greenpower, di Alperia Vipower (EMAS 2018) e le dichiarazioni EMAS 2016 di Alperia Ecoplus, disponibili sul sito web www.alperiagroup.eu. I valori acustici rilevati dalle centrali di teleriscaldamento rientrano nei limiti previsti dalle normative vigenti.

Obiettivo strategico: Vogliamo sostenere il Piano Clima 2050 della provincia di Bolzano-Alto Adige e ridurre le nostre emissioni di gas a effetto serra.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2018Misure programmate 2018TerminiKPIValore obiettivoStatusAnno attuale - 2018

Istituzione di un reporting
sulle emissioni di gas
a effetto serra a livello di
Gruppo
  • Creato il sistema di raccolta dati, la sintesi degli stessi è stata pubblicata nel Bilancio di sostenibilità 2017.
  • Creazione di un team di progetto interno per valutare le possibilità di favorire la mobilità ecologica dei dipendenti.
  • Implementazione di un monitoraggio regolare sui gas a effetto serra e individuazione di possibili misure riduttive (ad es. valutazione di un sistema di incentivi per promuovere l'utizzo di mezzi di trasporto pubblico da parte dei dipendenti, e-mobility, progetti di efficienza energetica)
  • Definizione di un obiettivo di riduzione delle emissioni a livello di gruppo
  • Valutazione della possibilità dell'uso di Biogas
2017-2021CO2 - Intensità
t/MWh di
energia
prodotta
(lorda)
tbdIn corso0,02

Riduzione delle emissioni
nel settore "calore e
servizi" tramite l'applicazione
di tecnologie
ecosostenibili e ottimizzazioni
Progettazione di un impianto a biomassa
a Merano
Costruzione di un impianto a biomassa
a Merano e riduzioni delle emissioni
tramite il passaggio dal gas alla
biomassa
2017-2021Tonnellate
CO2eq
-In corso109.432


In tre anni il 50% del
proprio parco veicoli
elettrificabile circolerà a
zero emissioni.
La flotta aziendale ha 51 mezzi elettrici
e 8 mezzi ibridi

Accelerazione del Piano di mobilità
elettrica: il turnover della flotta è accelerato
per avere 120 veicoli elettrici/
ibridi entro la fine del 2020 e 170
entro il 2021.
2017-2021Numero
di veicoli
elettrici nel
proprio parco
macchine
120 veicoli
elettrici/ibridi
entro il 2020
e 170 entro il
2021
In corso59