Gestione dei fornitori

{ GRI 102-9, 102-10; 204-1;308-1, 308-2; 414-1, 414-2 }

Dalla produzione alla distribuzione fino alla vendita, Alperia acquista i propri materiali, materie prime e servizi da più di 2.000 fornitori italiani e stranieri con impatti sociali e ambientali diretti. Il Servizio Approvvigionamenti di Alperia effettua a livello centralizzato tutti gli acquisti per il Gruppo con l’obiettivo renderli il più possibile “locali”, laddove possibile, e sostenibili dal punto di vista ecologico e sociale.

Nel 2018 abbiamo elaborato le nuove Condizioni Generali di Contratto e dei contratti di acquisto prevedendo il rispetto una clausola dei diritti umani. Per le gare significative abbiamo cominciato ad analizzare dei requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto. Sono d’esempio le gare lanciate per il servizio traslochi e per la nuova sede di Alperia a Merano a basso impatto ambientale che dovrà essere costruita in conformità ai criteri ambientali minimi previsti dai relativi decreti ministeriali. In particolare:

Per il servizio traslochi tutti gli elementi di valutazione presi in esame sono legati alle misure adottate dal concorrente per favorire la sostenibilità ambientale, specie rispetto alla tipologia di imballaggi utilizzati e alle soluzioni innovative adottate per ridurre quantità, peso e volume degli stessi. Sono inoltre state considerate le misure di gestione e sostenibilità ambientale relative ai mezzi di trasporto impiegati nelle operazioni e ulteriori misure di gestione e sostenibilità ambientale migliorative utilizzate nell’erogazione dei servizi. Tutto ciò fa sì che vengano assegnati punteggi maggiori alle offerte che prevedono l’uso di mezzi di trasporto ad alimentazione elettrica, Euro 5 o Euro 4, mentre vengono valutate in modo meno favorevole quelle con mezzi Euro 3 e ad alimentazione con motore a scoppio;

Per la costruzione della nuova sede di Alperia a Merano si richiede un approccio olistico nella progettazione con un uso parsimonioso delle risorse ambientali, una gestione energetica sostenibile ed efficiente, l’utilizzo di materiali ecocompatibili e non tossici, l’attenzione al confort e la riduzione dei costi operativi. L’edificio dovrà essere progettato in modo da poter monitorare le caratteristiche dell'ambiente che influiscono sulla salute e sul benessere dell’uomo, come temperatura, umidità, luce e acustica secondo il modello “Leed e Well” basato su parametri quali: la riduzione del fabbisogno energetico dell’edificio, la sostenibilità del ciclo di vita dei materiali, lo sviluppo di un’architettura sostenibile ed efficiente, la creazione di isole di calore, l’attenzione agli effetti benefici dell’illuminazione naturale e artificiale, il confort dell’utente e l’eliminazione delle barriere architettoniche. I fornitori saranno quindi valutati secondo tali caratteristiche.

gestione fornitori

Come si diceva, inoltre, anche nel 2018 il numero degli ordini d’acquisto emessi ha riguardato per il 60% fornitori locali, residenti in Alto Adige. Per Alperia è infatti importante promuovere l’economia provinciale, anche se non è sempre possibile farlo vista la peculiarità dell’attività svolta, a causa delle prescrizioni previste dalla legge e per la necessità di rispettare la normativa in materia di appalti pubblici. In particolare, la percentuale dei prodotti e servizi acquistati localmente è del 27% sul totale delle spese effettuate. Tra questi:

  • Provenienza fornitori prodotti: 19% locali (2018), 41% locali (2017);
  • Provenienza fornitori lavori: 36% (2018), 51% locali (2017);
  • Provenienza fornitori servizi: 22% (2018), 15% locali (2017);

In generale il numero degli ordini è rimasto invariato rispetto al 2017, ma il volume totale degli acquisti è cambiato, passando da circa 78 milioni di euro (di cui 26,5 milioni di euro per fornitori altoatesini) a circa 197 milioni di euro del 2018 (di cui oltre 53 milioni di euro per fornitori locali). Il valore creato per i fornitori locali è quindi aumentato in termini di volume assoluto, anche se è diminuito in termini percentuali perché alcuni grandi acquisti sono stati fatti fuori provincia in quanto si trattava di materiali che non potevano essere acquistati in Alto Adige.

A seconda della rilevanza finanziaria, i prodotti acquistati sono suddivisi in categorie merceologiche. La parte preponderante degli acquisti è afferente al core business del Gruppo. Rientrano in questa voce componenti di impianto e attrezzature tecniche come cavi, trasformatori e turbine, nonché materie prime come il gas naturale, il legno, l’olio, i lubrificanti e i prodotti chimici per la produzione e la distribuzione di energia elettrica e per il teleriscaldamento. Le forniture da ufficio rappresentano una percentuale più esigua rispetto al volume totale degli acquisti.

Per Alperia una gestione economica sostenibile e responsabile riguarda non solo i processi interni all’azienda, ma anche quelli esterni. Tutti i fornitori di Alperia devono accettare i principi del Codice Etico del Gruppo e sostenerli, a partire dal rispetto e dalla tutela dei diritti umani, della salute e della sicurezza sul lavoro, nonché il rispetto per l’ambiente e la sostenibilità. Per verificare che i nostri fornitori rispettino precisi standard ambientali e sociali, utilizziamo diversi strumenti:

  •  Albo dei fornitori: nel 2017 Alperia ha creato un albo dei fornitori strutturato. Per entrare a far parte dell’Albo, i fornitori devono fornire informazioni e autovalutazioni, compilando un questionario e documentando gli interventi attuati in determinate aree quali la sicurezza sul lavoro. L’albo viene aggiornato continuamente. I fornitori che si occupano di determinate categorie merceologiche soggette all’ottenimento di una qualifica di durata triennale, dovranno dimostrare di possedere una specifica certificazione sociale/ambientale (ad esempio SO 14001, OSHAS 18001, EMAS) o di aver adottato misure equivalenti;
  • Gara: per le gare di fornitura per il Gruppo, Alperia ha cominciato a stabilire un processo di valutazione dei requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto. Questo meccanismo fa sì che l’attenzione su determinate forniture sia comprovata da un percorso di selezione interamente orientato a criteri di sostenibilità;
  • Vendor Rating System: il Vendor Rating System è uno strumento che garantisce la qualità dei fornitori e riduce al minimo il rischio di perdita e di dipendenza. Lo strumento sarà integrato da criteri di sostenibilità ed entrerà a pieno regime a partire dal 2019. Il sistema prevede che la collaborazione dei fornitori di importanza strategica sia valutata internamente sulla base di un questionario standard in cui sono considerati i servizi prestati, gli standard di sicurezza, l’impegno per la sostenibilità ambientale, etc. La valutazione è stata avviata nel 2018 su una selezione a campione e non sono state riscontrate criticità. La valutazione comprende la qualità del servizio e della prestazione eseguita, il livello di sicurezza e il livello di sostenibilità ambientale;
  • Audit dei fornitori: per ciascun fornitore, Alperia può effettuare un audit, verificando le informazioni ricevute ed effettuando visite e colloqui in loco. Fino alla fine dell’esercizio abbiamo effettuato due audit.

Obiettivo strategico: Vogliamo rendere i nostri acquisti il più possibile "locali" e sostenibili dal punto di vista ecologico e sociale.

Obiettivi operativiMisure attuate nel 2018Misure programmate 2018TerminiKPIValore obiettivoStatusAnno attuale - 2018

Il 100% dei contratti di acquisto e le Condizioni Generali di
Contratto a livello di Gruppo prevedono una clausola di rispetto dei diritti umani.
  • Bozza delle nuove Condizioni Generali di Contratto e contratti di acquisto con una clausola di rispetto dei diritti umani
Implementazione delle nuove Condizioni Generali di Contratto2019Criteri per la sicurezza sul lavoro e sostenibilità ambientale sono inclusi.100%In corso-

Il 100% delle gare significative contiene requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto
  • Definizione di un processo di valutazione dei requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto da introdurre nelle gare significative
  • Introduzione dei requisti minimi di sostenibilità nelle gare (per es. Servizio di trasporto), definiti dall'Unità richiedente
  • Analisi delle principali categorie merceologiche secondo gli aspetti di sostenibilità
  • Attuazione di un processo di valutazione dei requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto a carico delle Unità richiedenti
  • Introduzione dei bicchieri biodegradabili e bottiglie in vetro
  • Introduzione dei requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto per i materiali per l'ufficio e per la pulizia
2019Quota di gare significative contenenti requisiti minimi di sostenibilità legati al prodotto100%In corso-

Il 100% dei nuovi fornitori viene valutato secondo specifici requisiti sociali ed ambientali (p. es. indicazione degli infortuni sul lavoro)
-
  • Tutti i nuovi fornitori devono essere inclusi nell'elenco dei fornitori e essere in possesso di determinate certificazioni (ad esempio SO 14001, OSHAS 18001, EMAS) a seconda della categoria merceologica.
2019Quota di nuovi fornitori valutati sulla
base di specifici requisiti sociali ed ecologici
100%In corso100%

Il Vendor Rating System contiene criteri di sostenibilità
Criteri per la sostenibilità ecologica fissatiCriteri per la sicurezza sul lavoro e sostenibilità ambientale sono inclusi.2019Valutazione dei criteri di sostenbilità sociale.-Attuato-